calcio, serie c

Il Siracusa perde con la Casertana: la sconfitta matura in 20 minuti

Il Siracusa perde con la Casertana: la sconfitta matura in 20 minuti
la gioia azzurra dopo il gol del vantaggio
Il gol azzurro messo a segno su rigore da Vasquez

E' durato solo un tempo per il Siracusa il vantaggio sulla Casertana. Nella ripresa la reazione della squadra di casa è stata determinante.
Al 9' lancio di Catania per Russini, atterrato da Blondett. L'arbitro designa il tiro dal rigore per gli azzurri: Vasquez tira e porta in vantaggio il Siracusa.
Nel secondo tempo la partita cambia faccia: al 49' Zito crossa per Meola, salva Turati. Al 55' svirgolata di Ott Vale che consente a Meola di entrare in area, tiro alto.
Due minuti dopo, Crispino chiude su Padovan, poi fallo di Turati su Padovan. Il direttore di gara fischia senza esitazioni il calcio di rigore, stavolta per campani: trasforma Castaldo. La situazione peggiora con l'espulsione di Ott Vale. Al 76' Castaldo in area, su cross di Zito, sigla il 2-1
Raciti tenta la carta Talamo, al 87' punizione dal limite per fallo sullo stesso numero undici, ma Catania calcia alto.

"Speravamo di fare risultato - commenta l'allenatore del Siracusa, Ezio Raciti - ma la direzione arbitrale è stata discutibile, a parte questo, la Casertana ha meritato di vincere. La giornata no l'ha avuta l'arbitro, capita a tutti, ma va detto che sul rigore a nostro favore non c'è stata nemmeno un'ammonizione nei confronti del difensore avversario. Una sconfitta può starci a Caserta ma il modo in cui è maturata lascia l'amaro in bocca".

Categoria:

 

 




style="display:block"
data-ad-format="autorelaxed"
data-ad-client="ca-pub-8073995366034044"
data-ad-slot="7039992162">