la replica

Noto, allarme sul Trigona: Bonfanti "L'Asp in totale confusione"

Noto, allarme sul Trigona: Bonfanti "L'Asp in totale confusione"
Il primo cittadino risponde punto su punto ai rilievi mossi dall'azienda sanitaria

Pronta la replica del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, alle precisazioni del manager dell'Asp, Salvatore Lucio Ficarra sulla questione Trigona.

"L’Asp è in totale confusione - afferma Bonfanti - non ricorda che la rifunzionalizzazione della sanità in Sicilia risale a inizio secolo e che si consuma definitivamente dieci anni fa. Inoltre - prosegue il primo cittadino - non si ricorda che è stato comunicato alla direzione Asp che il reparto Pediatria poteva essere riattivato il 28 marzo e che quella comunicazione è rimasta senza risposta. E che, oltre alla dichiarazione dei Capi Dipartimento e a quanto scritto nel comunicato della stessa Azienda del 28 febbraio 2019, il direttore sanitario Anselmo Madeddu il 25 marzo 2019 durante il consiglio comunale svoltosi a Noto dichiarava che non si sposterà una virgola da Noto fino a quando non saranno attivate tutte le cose previste dalla rete a Noto e quindi lungodegenza, riabilitazione e quant’altro. L’altra ala del terzo piano dell’ospedale di Noto - continua Bonfanti - è quella che abbiamo individuato per realizzare la lungodegenza con i 14 posti letto, aggregando la Geriatria alla lungodegenza. Vogliamo fare la stessa con la Riabilitazione che in questo momento a Noto funziona solo come attività ambulatoriale. Il momentaneo trasferimento del punto nascita da Noto a Siracusa - conclude - non deve assolutamente essere frainteso come l’inizio del processo di rifunzionalizzazione”.

Categoria: