Carabinieri

Castelvetrano, strangola la moglie e poi si suicida

Castelvetrano, strangola la moglie e poi si suicida
L'autopsia potrà chiarire ulteriori particolari sul decesso della coppia

Rosalia Lagumina è stata strangolata dal marito, Gino Damiani, che poi si è ucciso con un coltello. Questa la prima ricostruzione dei carabinieri in relazione all'indagine sulla coppia trovata morta nella casa di via Alcide De Gasperi a Castelvetrano, nel Trapanese. I due cadaveri si trovavano in una stanza al primo piano dell'abitazione, su un lettino in cui il corpo dell'uomo era riverso su quello della moglie. L'autopsia potrà chiarire ulteriori particolari sul decesso della coppia. L'ipotesi più avvalorata dai carabinieri è, dunque, quella di un omicidio-suicidio.

Categoria: