ai domiciliari

Avola, perseguita ex moglie nonostante il divieto di avvicinamento

Avola, perseguita ex moglie nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato
Minacce, appostamenti sotto casa, telefonate, messaggi all'ex moglie nonostante il divieto. Poi il 3 marzo l'inseguimento, le molestie e le minacce

Dal divieto di avvicinamento agli arresti domiciliari. A finire in manette, ieri, un uomo di Avola di 42 anni, già noto alle forze di polizia, indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia.
Minacce, appostamenti sotto casa, telefonate, messaggi all'ex moglie nonostante il divieto, fino al 3 marzo, quando l’uomo, avrebbe inseguito a bordo della sua auto la vittima e, una volta raggiunta si sarebbe introdotto nell’autovettura della donna molestandola.
La donna, scesa dal mezzo, avrebbe tentato di riportarlo alla calma ed alla ragione e, approfittando di un attimo di distrazione, è riuscita nuovamente a salire nell’auto e a fuggire raggiungendo il Commissariato. Indifferente alla presenza del personale di Polizia, l’uomo ha continuato a minacciare la donna.

Categoria: