la segnalazione

Siracusa, cassonetti vuoti e cumuli di rifiuti a fuoco in traversa Cannarella: è caos. VIDEO

Siracusa, cassonetti vuoti e cumuli di rifiuti a fuoco in traversa Cannarella: è caos. VIDEO
Una bomba ecologica in pratica, frutto dell'abbandono di rifiuti di ogni genere in quel sito: dagli avanzi di cibo, agli elettrodomestici, a rifiuti ingombranti e così via.

A fuoco, poco prima delle 12.30, questa mattina, cumuli di rifiuti ammassati ai bordi di traversa Cannarella.
La segnalazione è arrivata alla redazione di SiracusaPost.it da una residente infastidita da continui episodi di questo tipo. Nel video che ci è stato inviato, le sue parole come testimonianza di una "schizofrenia" che sta vivendo questa città: "Quattro cassonetti vuoti, rifiuti abbandonati per terra e poi qualcuno ha pensato di fare questo" - dice riferendosi alle fiamme ed alla colonna nera di fumo, che certamente non fa ben pensare.

Una bomba ecologica in pratica, frutto dell'abbandono di rifiuti di ogni genere in quel sito: dagli avanzi di cibo, agli elettrodomestici, a rifiuti ingombranti e così via.
E' bene sottolineare che nel giro di mezz'ora sono arrivati i Vigili del Fuoco per domare il rogo (il video è stato girato poco prima del loro arrivo).
Palpabile, dal tono di voce, la rabbia della residente che esprime un po' il senso comune dei cittadini che vivono appena fuori città e devono fare i conti con la spazzatura, il cattivo odore, gli insetti e per finire gli incendi.

La situazione rifiuti è ancora un problema per il capoluogo aretuseo, e non solo, alla luce in particolare dell'introduzione della raccolta differenziata. Dalle nostre pagine virtuali di SiracusaPost.it abbiamo documentato, più e più volte, un quadro sconfortante nel quartiere Borgata, dove l'Amministrazione ha effettuato molteplici bonifiche per eliminare la spazzatura ad ogni angolo del quartiere, per poi vedere, poco dopo, rispuntare sacchetti neri e pezzi di arredamento sui marciapiedi.
Recentissima la notizia della prima multa effettuata in zona Fontane Bianche grazie al sussidio delle foto-trappole.
E' bene ricordare che questo tipo di reato prevede sanzioni a partire da 600 euro.

"Ho come la sensazione purtroppo che questo sistema incompleto e lacunoso di raccolta differenziata, provochi nei più insofferenti ed ineducati, tali forme di reazione, che temo aumenteranno con l’avvicinarsi della stagione estiva, urgono interventi immediati e non solo sanzionatori! Ho già avuto modo più volte di esprimere il mio pensiero a riguardo. Senza isole ecologiche, senza raccolta differenziata di strada con cassonetti intelligenti informatizzati e telecontrollati, nelle zone densamente popolate ad uso sia di commercianti che residenti e senza premialità consistenti e non le attuali ridicole agevolazioni in essere, il sistema di raccolta differenziata difficilmente riuscirà a raggiungere livelli decenti di efficienza ed efficacia. Tutto ciò a grave nocumento dell’immagine turistica e del decoro della città" - dice l'ex consigliere comunale Alfredo Foti.

Categoria: