donata nel 1994

Canicattini Bagni, la Santa Croce al Comune per un momento di preghiera

Canicattini Bagni, la Santa Croce al Comune per un momento di preghiera
Oltre al parroco Don Sebastiano Ferla, nella stanza del Sindaco Marilena Miceli, presenti gli Assessori e i dipendenti del Comune.

La reliquia della Santa Croce donata nel 1994 da Papa Giovanni Paolo II alla Chiesa Madre di Canicattini Bagni, questa mattina in visita al Comune per un breve momento di preghiera.
Oltre al parroco Don Sebastiano Ferla, nella stanza del Sindaco Marilena Miceli, presenti gli Assessori e i dipendenti del Comune.
Subito dopo, insieme al Sindaco, agli Amministratori e ad una rappresentanza di dipendenti comunali, il gruppo si è spostato in via Dei Vespri, già via Della Croce, nel cuore del centro storico cittadino, dove sul portone di un garage appartenente alla famiglia Amato-Ganci, che ne ha dato la disponibilità, è stata inaugurata la feritoia denominata “chiave della memoria”, dalla quale è possibile vedere i resti di quella che si presume sia la prima Chiesa di Canicattini Bagni.

Categoria: