calcio, serie c

Il Siracusa calcio deferito dal Procuratore federale

Il Siracusa calcio deferito dal Procuratore federale
Si rischia penalizzazione

Nuova tegola per il Siracusa: oltre ai risultati che non arrivano, la società azzurra si trova a fare i conti con il deferimento del Procuratore Federale: A seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., l’Amministratore unico e legale rappresentante pro-tempore del Siracusa, Nicola Santangelo, è stato deferito al Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare “per non aver versato, entro il termine del 18 febbraio 2019, le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di novembre e dicembre 2018, e comunque per non aver documentato alla CO.VI.SO.C. entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps sopra indicati”. La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta e a titolo di responsabilità propria.

Intanto oggi la squadra ha ripreso gli allenamenti al De Simone.
Ripresa della preparazione per gli azzurri oggi pomeriggio al De Simone. Lavoro di scarico per chi è stato impiegato nella gara di domenica scorsa con la Virtus Francavilla, mentre parte atletica ed esercitazioni finalizzate al possesso palla, partitella finale per il resto del gruppo. Out Bertolo che ha accusato un lieve dolore al polpaccio, Palermo per affaticamento muscolare, differenziato per Lombardo. Domani è in programma una doppia seduta: in campo alle 10,30 e 14,30.

Categoria: