dal I° marzo

Siracusa, guardia medica nell'area del Pronto soccorso

Siracusa, guardia medica nell'area del Pronto soccorso
E' una misura finalizzata a contrastare il sovraffollamento nell'area di emergenza

Da venerdì 1 marzo una delle due Guardie mediche del presidio ospedaliero Rizza sarà trasferita nell’area interna al Pronto soccorso dell’ospedale Umberto primo di Siracusa, negli stessi locali del Punto di Primo intervento, garantendo così nell’area di emergenza anche la presenza nelle 24 ore di medici di continuità assistenziale.
L’Azienda ha predisposto la cartellonistica sia stradale che interna e l’insegna luminosa all’ingresso del nosocomio completa di recapiti telefonici fisso e cellulare (0931 724250 – 3346455519), per rendere più facilmente individuabile la Guardia medica nella nuova allocazione dell’ospedale Umberto primo.
La seconda guardia medica del capoluogo sarà mantenuta nel presidio ospedaliero Rizza.
Il provvedimento è già stato adottato per l’ospedale di Noto dove Guardia Medica e PPI sono operativi già da ieri nell’area del Pronto soccorso.
All’ospedale di Lentini da lunedì 25 febbraio sarà attivo nell’area del Pronto soccorso il Punto di Primo intervento mentre ad Avola la guardia medica è già allocata nei pressi dell’area di emergenza dell’ospedale Di Maria, cosi come all’ospedale Muscatello di Augusta.

"Da una analisi a livello locale - spiega il commissario straordinario Salvatore Lucio Ficarra - si è avuto modo di evidenziare che buona parte del sovraffollamento al Pronto soccorso è dovuto all’afflusso di accessi inappropriati che sono di pertinenza delle guardie mediche. Basti pensare che nel 2018 su 65 mila accessi al pronto soccorso dell’ospedale Umberto primo il 30 per cento di essi erano inappropriati".

Categoria: