carabinieri

Avola, violentata minorenne affetta da grave ritardo mentale: arrestato il vicino di casa 40enne

Avola, violentata minorenne affetta da grave ritardo mentale: arrestato il vicino di casa 40enne
A far scattare le indagini una denuncia da parte dei genitori della vittima che avevano raccolto il racconto della bimba

I carabinieri hanno arrestato un quarantenne di Avola, nel Siracusano, che lo scorso anno avrebbe abusato sessualmente di una minorenne, di 12 anni, sua vicina di casa, affetta da grave ritardo mentale. A far scattare le indagini una denuncia da parte dei genitori della vittima che avevano raccolto il racconto della bimba. Il quarantenne sarebbe riuscito a entrare nell'appartamento in cui abita la famiglia della vittima e, rimasto solo con la minore avrebbe abusato di lei. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati gli indumenti della minore sui quali, grazie all'intervento del Ris di Messina, sono state evidenziate tracce riconducibili a un rapporto avuto con l'uomo.
La violenza si sarebbe consumata in casa della vittima, in un momento in cui l'uomo sarebbe rimasto solo con la 12enne, la quale riponeva fiducia nel 400 in quanto vicino di casa.
L'uomo è stato chiuso al Cavadonna.
L'attività investigativa è stata diretta dal Procuratore Fabio Scavone e coordinata dal P.M. Tommaso Pagano della Procura della Repubblica di Siracusa,

Categoria: