Internet

Italia ancora al 19° posto per navigazione web

Italia ancora al 19° posto per navigazione web

Italia ancora al 19° posto per navigazione web: lo stato della rete e le tendenze di ricerca su Google
 
Il rapporto tra gli italiani e la tecnologia sta crescendo lentamente, e di pari passo l'utilizzo della rete internet. Tuttavia, nonostante i notevoli passi in avanti, l'Italia resta comunque indietro rispetto alla media europea, con diverse lacune da risolvere. Per questo oggi andremo ad analizzare alcuni dati di settore.

Il report Cotec 2018

Il rapporto Cotec, presentato quest'anno al Miur, approfondisce il tema dell’innovazione tecnologica e mette il Bel Paese al penultimo posto per l’uso del web in Europa e al 19° per l’innovazione tecnologica e la trasformazione al digitale. Il direttore del Cotec, Claudio Roveda, afferma che alla base della situazione negativa italiana si trovi la mancanza di una strategia globale dedicata alle competenze digitali. Infatti, secondo il DESI 2018 di Eurostat, per quel che riguarda la digitalizzazione di dati e archivi, l’Italia è ancora al 25° posto appena sopra Belgio, Grecia e Romania, con una capacità di gestione e utilizzo delle novità tecnologiche molto bassa, che spesso si limita a solo due aree come l'uso dei Big Data e dei Social.
Rimangono bassi anche gli investimenti in ricerca e sviluppo, che addirittura fanno registrare un calo, mentre scende di dieci punti sotto la media europea il numero di lauree conseguite nel 2017.  Vanno a picco infine anche i risultati della ricerca scientifica, che produce tra il 2011 e il 2016 solo 337 brevetti per le biotecnologie, 305 per Ict, e 25 per le nanotecnologie, nonostante cresca il numero dei ricercatori.

Utilizzo di internet: i dati Audiweb

Secondo l’Audiweb a settembre 2018 si sono registrati 42,7 milioni di utenti unici che hanno navigato in rete attraverso i vari dispositivi web, con una predilezione sempre più forte per gli smartphone. In pratica si connette il 70,5% della popolazione, con 34 milioni di utenti che usano principalmente i dispositivi mobili, con un età che è per lo più compresa tra i 18 e i 34 anni.
Se gli accessi ad internet sono in aumento, lo si deve alla sempre maggiore disponibilità di connessioni web: grazie a nuove tecnologie che utilizzano reti alternative, come l'LTE di Linkem si può scegliere una soluzione come la connessione internet ricaricabile, oggi disponibile in molte di quelle zone finora non raggiunte dalla linea tradizionale.
Intanto, per tracciare una mappa degli interessi degli italiani in rete possiamo consultare i dati sulle ricerche effettuate su Google in Italia nel 2018: tra gli argomenti che più di tutti hanno suscitato interesse troviamo i Mondiali di calcio, alcune delle personalità di spicco che purtroppo ci hanno lasciato, come come Frizzi, Marchionne e Stan Lee, oppure sui big del calcio come Cristiano Ronaldo. Non mancano poi le ricerche sulle ricette di cucina, sulle soluzioni fai da te, o ancora sulla politica specialmente nelle fasi calde, insieme all’intramontabile gossip sulle star.

Internet: cresce l’interesse degli italiani

La maggiore copertura internet del territorio italiano, insieme all’aumento di contenuti diversificati in rete, stanno facendo crescere l’interesse verso il web, stimolando le anche le istituzioni a migliorare la disponibilità di accesso alla rete, a beneficio di chi finora non si è potuto collegare al web.