in corte d'assise

Siracusa, caso Eligia Ardita: Christian Leonardi condannato all'ergastolo per omicidio e procurato aborto

Siracusa, caso Eligia Ardita: Christian Leonardi condannato all'ergasolo per omicidio e procurato aborto
Al momento della pronuncia della sentenza grande applauso è esploso da parte dei parenti di Eligia presenti in Aula.

Christian Leonardi condannato all'ergastolo perchè ritenuto responsabile dell'omicidio della moglie e del procurato aborto della bambina che portava in grembo. Questa la sentenza della Corte d'Assise di Siracusa che condanna Leonardi, in primo grado, per l'omicidio di Eligia Ardita, l'infermiera siracusana di 35 anni, incinta all'ottavo mese di gravidanza, deceduta nella sua abitazione di via Calatabiano il 19 gennaio del 2015.
Oltre all'ergastolo, Leonardi starà in isolamento diurno per tre mesi. A suo carico il pagamento delle spese legali e processuali, risarcimento delle parti civili costituite, 100mila euro ciascuno per i genitori, 50 mila euro ciascuno per i fratelli più spese processuali per le parti civili. Tra 90 giorni saranno depositate le motivazioni della sentenza. Sospesi anche i termini della custodia cautelare.

Nella fase iniziale, la Procura aveva indagato il personale del 118 ma dopo le verifiche dei carabinieri del Ris di Messina l'attenzione si era spostata sul marito che il 19 settembre aveva confessato di essere l'autore del delitto. Poco dopo aveva ritrattato spiegando di essere stato costretto ad autoaccusarsi dal fratello e dal legale. Davanti ai giudici Leonardi poi si è dichiarato innocente. Secondo la Procura l'aggressione è avvenuta al culmine di un litigio per futili motivi: Leonardi avrebbe tappato la bocca alla moglie, facendola soffocare con il suo rigurgito.

Al momento della pronuncia della sentenza un grande applauso è esploso da parte dei parenti di Eligia presenti in Aula.

Categoria: