dal 7 al 10 novembre

Siracusa, Festival della Filosofia in Magna Grecia: il tema di quest'anno è Amore e Odio

Siracusa, Festival della Filosofia in Magna Grecia: il tema di quest'anno è Amore e Odio
Passeggiata filosofica a Ortigia, i dialoghi con Lucrezia Ercoli e lo spettacolo di Giuseppina Norcia

“Amore_Odio” è il tema dell’edizione siciliana del Festival della Filosofia in Magna Grecia che si svolgerà a Siracusa, in Ortigia, e a Noto dal 7 al 10 novembre e che vedrà la partecipazione di liceali provenienti da tutta l’Italia che rivivranno insieme l'antico percorso della koinè mediterranea.

La manifestazione si aprirà il 7 novembre alle 14 al Teatro comunale di Noto con lo spettacolo teatrale “il dio imperfetto”, un viaggio attraverso un sentimento potente e complesso da Elena a Clitemnestra, sui versi di Saffo e Auden. Progetto e drammaturgia di Giuseppina Norcia con Nadia Spicuglia Franceschi e Giulia Valentini. Il Festival prosegue l’8 con le passeggiate filosofico-teatrali “Carta d’amore e d’odio” nell’Isola di Ortigia e Siracusa per la regia di Fabio Cocifoglia, Luca Jervolino, Rosario Sparno. Selezione testi ed autori a cura di Annalisa di Nuzzo. I laboratori di filosofia pratica dedicati a teatro, suono, movimento espressivo, cinema e Tai-Yoga si svolgeranno a Siracusa; mentre i dialoghi filosofici si terranno a Noto il 9 novembre a cura della Popfilosofa Lucrezia Ercoli sul tema “O amore rissoso!”; la “Bottega dell’empatia” è curata dal direttore scientifico Salvatore Ferrara che cura anche l’agorà con i docenti; la sera del 9 novembre a Fontane bianche i concorsi curati da Andrea Lucisano “Animafilosofia”. La conclusione è il 10 novembre con “Un_anime” la performance finale dei laboratori filosofici svolti nel corso del festival a cura di Alessio Ferrara in piazza Santa Lucia a Siracusa.

“L’iniziativa si colloca tra gli eventi nazionali di approfondimento culturale ed è, dunque, uno strumento di valorizzazione del territorio che innesta in una più ampia strategia di riqualificazione l’offerta culturale. L’evoluzione dell’iniziativa passa naturalmente anche attraverso intese con le istituzioni territoriali e culturali e con quanti tra gli organismi impegnati nello sviluppo delle economie locali, vorranno partecipare, per avviare una rete di relazioni internazionali e scambi socio-culturali, nell’intento di favorire, promuovere e sviluppare la cultura dei territori della Magna Grecia”, dichiara la presidente del Festival Giuseppina Russo.

Categoria: