13 e 14 ottobre

Siracusa, Giornate Fai 2018: alla riscoperta di Villa Politi, delle Latomie dei Cappuccini e del Convento

Siracusa, Giornate Fai 2018. alla riscoperta di Villa Politi, delle Latomie dei Cappuccini e del Convento
Durante la presentazione l'assessore Granata lancia l'invito alla Soprintendenza a tutelare tutte le ville liberty della zona di via Arsenale

Il complesso monumentale di Villa Politi, delle Latomie e del Convento dei Cappuccini di Siracusa sarà l'itinerario tematico scelto quest'anno dal Fai, il Fondo per l'ambiente italiano, per le Giornate Fai d'autunno 2018, in programma il 13 e 14 ottobre dalle 16,30 alle 18,30.
L'iniziativa della delegazione di Siracusa vuole così far conoscere ai visitatori beni poco conosciuti e non adeguatamente valorizzati.
A Villa Politi, che in passato ha ospitato principi e re provenienti da tutta Europa, sarà possibile visitare le sale di rappresentanza dove sarà allestita una mostra su abiti, accessori della Belle époque, ricordi di una mondanità dimenticata, poi, attraverso l'ingresso privato dell'hotel, sarà possibile accedere alle Latomie, dove storia e archeologia si fondano in un unicum, quindi il passaggio al Convento dei Cappuccini, dove si potrà visitare la biblioteca, gli ambienti comuni, il chiostro e la chiesa.
L'ingresso è libero e non prevede il pagamento di un biglietto, ma le eventuali offerte andranno a sostegno della campagna di raccolta fondi "Ricordati di salvare l'Italia", attiva fino al 31 ottobre.
Durante la presentazione dell'iniziativa questa mattina da parte dell'assessore comunale alla cultura Fabio Granata è arrivato l'appello a tutelare meglio tutta la zona, che, a suo giudizio, per valenza culturale è pari al parco della Neapolis. Da qui l'invito rivolto alla Soprintendenza, anche alla luce della vicenda riguardante la demolizione, poi sospesa di Villa Abela, di "proteggere" nel modo più adeguato tutte le ville liberty di via Arsenale.
Dal direttore di Villa Politi è poi arrivata l'idea di creare un brand che racchiuda tutti gli alberghi del Parco archeologico per rivalutarli e non concentrare tutti i flussi di visitatori a Ortigia.

Categoria: