lettera al sindaco

Siracusa, inaugurazione anno scolastico: per Prossima "C'è molto da lavorare"

Siracusa, inaugurazione anno scolastico: per Prossima "C'è molto da lavorare"
"Per cominciare - scrive la coordinatrice Valeria Troia - si potrebbe rivedere e sottoscrivere la Carta di Città educativa"

Forse sarebbe meglio mantenersi più sobri per l'inizio dell'anno scolastico e incidere positivamente sulla vita dei bambini.
Questo in sintesi il senso di una lettera che la coordinatrice di Prossima, Valeria Troia, scrive al sindaco Italia dopo aver avuto notizia di un'inaugurazione dell'anno scolastico con la presenza dell'assessore regionale Roberto Lagalla.

"Quest’anno la scuola per problemi di bilancio - scrive Valeria Troia - ha iniziato l’anno scolastico non sicuramente nel migliore dei modi con problemi per le strutture, le messe in sicurezza degli ingressi degli edifici, il servizio di refezione scolastica, il trasporto, i servizi di assistenza alla comunicazione per gli alunni con disabilità. Tutto questo incide nella vita di un bambino non sarebbe stato meglio - chiede l'esponente di Prossima - fare solo il giro delle scuole per tranquillizzare bambini, genitori, docenti e dirigenti che il Sindaco è a lavoro? Sindaco non abbiamo niente da inaugurare, abbiamo da lavorare, e noi le staremo accanto se è questa oggi la priorità. Ben venga l’assessore Lagalla, ma per fare il giro delle nostre strutture e non per festeggiare l’apertura dell’anno scolastico".

In ultimo arriva l'invito rivolto al primo cittadino a rivedere il patto e la carta di Città educativa e a sottoscriverlo, riprendendo il percorso tracciato.

Categoria: