punto ristoro

Siracusa, Maniace: per la concessionaria "tutto regolare"

Siracusa, Maniace: per la concessionaria "tutto regolare"
"Nessun abuso edilizio - scrive la società - e procedure di gara secondo le norme"

La società concessionaria di Piazza d'Armi, al Maniace rompe il silenzio dopo un mese di apertura e risponde alle critiche:

“È in corso da oltre un mese - si legge in una nota - un'offensiva tanto sul piano amministrativo che mediatico, contro il recupero e restituzione della Piazza d'Armi attigua al Castello Maniace. Anzitutto l’opera non può definirsi un abuso edilizio, essendo stata realizzata sulla basi di pertinenti autorizzazioni amministrative alle quali, come di recente chiarito alla Soprintendenza, essa sì è scrupolosamente attenuta. È ciò anche con riferimento all'altezza, al basamento di cemento armato, ai materiali ed al posizionamento del punto di ristoro, con un'ispezione il cui esito non è mai stato comunicato al Concessionario e che si è svolto senza un minimo di contraddittorio".

Rispedite al mittente anche i dubbi sollevati sulla procedura di gara che ha condotto all'affidamento in concessione della Piazza.

"Certo sulla soluzione architettonica e progettuale - conclude la nota - è lecito maturare ed esprimere un giudizio critico, ma chi ha visto e toccato con mano non ha percepito alcuna invadenza ed è parso apprezzare la scelta dei materiali".

Categoria: