carabinieri

Sequestrato impianto abusivo di gestione rifiuti a Palermo

All'interno di un parcheggio privato prossimo al quartiere 'Zisa'

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e forestale del Centro Anticrimine Natura di Palermo, supportati dai colleghi della Compagnia Carabinieri di San Lorenzo, hanno sequestrato – all’interno di un parcheggio privato prossimo al quartiere ‘Zisa’ – un impianto abusivo di gestione di rifiuti pericolosi e non, denunciando in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria quattro soggetti in concorso tra loro, accusati di gestione illecita di rifiuti, inquinamento ambientale e ricettazione. L’impianto, gestito dai quattro persone in parte già note alle forze dell’ordine, per reati di analoga natura, consisteva nel ricevere da terzi rifiuti metallici di dubbia provenienza, preferibilmente cavi elettrici, già sguainati con il metodo dell’incendio delle plastiche a cielo aperto e successivamente recupero del cosiddetto ‘oro rosso’, rivenduti sul mercato illecito del rame, il cui valore si attesta intorno ai 4 euro per Kg.

Categoria: