ieri sit-in

Siracusa si mobilita per la manifestazione "Aprite i porti". VIDEOINTERVISTA

Siracusa si mobilita per la manifestazione "Aprite i porti". VIDEOINTERVISTA
Appuntamento ieri alle 18,30 in piazza Archimede davanti alla Prefettura per chiedere al Governo che vengano riaperti immediatamente i porti italiani.


Tanti salvagenti sul pavimento, in Piazza Archimede. Ciascuno è un nome, un volto, una storia, una vita di chi non ce l'ha fatta e anche di chi è riuscito a sfuggire alla morte in mare. In quest'atmosfera ieri, davanti la sede della Prefettura, si è svolta la manifestazione Aprite i porti. Un sit-in convocato per protestare contro la decisione del ministro dell’Interno Matteo Salvini di non concedere all’Aquarius con 629 profughi a bordo l’attracco in un porto italiano. Un gesto di mancata umanità contro il quale Siracusa ha deciso di ribellarsi.
A scendere in piazza tanti cittadini, oltre all'associazione Arci che ha organizzato l'evento insieme a Arciragazzi 2.0, Accoglierete, Amnesty Gruppo 86, Astrea in memoria di Stefano Biondo, Emergency, Legambiente, Rete della Conoscenza , Unione Degli Studenti, Stonewall, Zuimama Arciragazzi, Parrocchia di Bosco Minniti, Rete Degli Studenti, Centro Pio La Torre.

Categoria: