rischio occupazionale

Siracusa, la Solesi Spa denuncia "trattamenti discriminatori": una sentenza danese la condanna a pagare 2 mln di euro.

Siracusa, la Solesi Spa denuncia "trattamenti discriminatori": una sentenza danese la condanna a pagare 2 milioni di euro
Presentato ricorso al tribunale di Siracusa per il disconoscimento della sentenza in Italia. La prima udienza in programma il 30 maggio

La Solesi Spa, impresa siracusana che opera nel campo delle costruzioni civili e industriali da 40 anni e che nel 2013 si è aggiudicata una commessa per lo svolgimento di opere edili all'interno di una raffineria in Danimarca, denuncia "una condotta vessatoria e discriminatoria" che sarebbe stata attuata a proprio danno dal sindacato danese.
Nodo del contendere: la pretesa del sindacato che l'azienda, che paga già in Italia tutti i contributi previdenziali e ogni altro onere sociale per i lavoratori assunti, paghi ulteriori somme anche in Danimarca. La richiesta è arrivata alla Solesi dopo che 4 dei suoi lavoratori si sono iscritti al sindacato danese. La Solesi si è rifiutata e il sindacato ha adito la giustizia. Uno speciale Tribunale del lavoro ha condannato l'azienda siracusana al pagamento di 2 milioni di euro, quale multa per omissione dei versamenti imposti dal Contratto collettivo nazionale danese, non solo per quei 4 lavoratori iscritti al sindacato, ma per tutti. Tutto ciò nonostante, carte alla mano, la Solesi abbia dimostrato il pagamento di quei contributi in Italia. E visto che in Danimarca esiste un solo grado di giudizio, l'impresa ha presentato ricorso al tribunale di Siracusa: la prima udienza è in programma per il 30 maggio.

Sostegno è arrivato da parte di Confindustria Siracusa, che attraverso le parole del presidente, Diego Bivona e del presidente di Ance, Massimo Riili, hanno dichiarato incredulità per quanto sta accadendo e massimo impegno per aiutare l'impresa siracusana. Presenti questa mattina anche i sindacati dei lavoratori con i segretari di Fillea Filca e Feneal Salvo Carnevale, Paolo Gallo e Saveria Corallo e i segretari generali provinciali di Cgil e Cisl, Roberto Alosi e Paolo Sanzaro che hanno espresso la loro preoccupazione per la vertenza in Danimarca della Solesi.

Categoria: