cultura

La figlia di Kubrick, 'Odissea' un regalo ai giovani

Con Hbo va avanti progetto del regista su Napoleone

Katharina Kubrick ha il telefonino in mano, cerca nella galleria fotografica e poi orgogliosa mostra le sue foto private di lei bambina con il padre Stanley sorridente con quel technicolor tipico degli anni '60. Scatti di famiglia che introducono i suoi ricordi, generosamente regalati ad un gruppo di giornalisti convocati sullo yacht dei Pinewood studios inglesi. E' a Cannes per un evento che le sta decisamente a cuore, insieme a lei ci sono lo zio Jan Harlan, fratello di sua madre Christiane, che è stato produttore esecutivo di Barry Lyndon, Shining, Eyes Wide Shut, A.I. Intelligenza artificiale, e Keir Dullea, 81 anni, 30 film e tanto teatro ma soprattutto un ruolo che lo ha reso celebre, l'astronauta David Bowman in 2001: Odissea nello spazio.

Il 13 maggio, introdotto da Christopher Nolan, uno di quei registi cresciuti vedendo i film di Kubrick, un grande fan, viene proiettato restaurato un film di culto, apripista di tutta la cinematografia di fantascienza e non solo, una di quelle opere seminali che ancora oggi incanta lo spettatore: 2001: Odissea nello spazio. "50 anni dopo - dice all'ANSA Katharina Kubrick, figlia adottiva del regista, nata dal primo matrimonio di Christiane con Werner Bruhns - custodire l'eredità di mio padre significa proporre questo film restaurato ai giovani. Sono abituati alla velocità, al bombardamento delle immagini una dietro l'altra, sono convinta che l'impatto con la lentezza di 2001 sarà una meravigliosa esperienza, anzi un'esperienza filosofica".

Categoria: