politica

Direzione Pd, Martina: 'Di Maio-Salvini governino, noi minoranza'

Orlando: 'Vogliamo garanzie, dimissioni segreteria'

La direzione nazionale del Partito democratico ha approvato, a quanto si apprende, il documento finale che di fatto recepisce la relazione del vicesegretario Maurizio Martina. Nel voto finale ci sarebbero stati 7 astenuti, che dovrebbero, a quanto si apprende, far capo all'area Emiliano.

Il presidente del Pd Matteo Orfini ha aperto con la lettura della lettera di dimissioni di Matteo Renzi. "La segreteria si presenta dimissionaria a questo appuntamento. Ma io credo sia importante che continui a lavorare insieme a me in queste settimane che ci separano dall'Assemblea. Con il vostro contributo - ha detto il vicesegretario Dem Maurizio Martina - cercherò di guidare il partito nei delicati passaggi interni e istituzionali a cui sarà chiamato. Lo farò con il massimo della collegialità e con il pieno coinvolgimento di tutti, maggioranza e minoranze, individuando subito insieme un luogo di coordinamento condiviso. Chiedo unità". "Alle forze che hanno vinto diciamo - ha sottolineato - una cosa sola: ora non avete più alibi. Ora il tempo della propaganda è finito. Lo dico in particolare a Lega e Cinque Stelle: i cittadini vi hanno votato per governare, ora fatelo. Cari Di Maio e Salvini prendetevi le vostre responsabilità".

Categoria: