carabinieri

Siracusa, Via Algeri sotto assedio: sequestrate armi e droga

Siracusa, Via Algeri sotto assedio da parte dei Carabinieri alla ricerca di armi e droga
Divelti cancelli che "proteggevano" l'accesso a locali e rifugi in cui sono state trovate armi da sparo. Scoperte anche telecamere che, presumibilmente, sorvegliavano l'accesso di "estranei" nella zona

Le palazzine popolari di via Algeri, a Siracusa, quelle che si trovano nei pressi della scuola, assediate dai Carabinieri, che, con l'ausilio dei Vigili del fuoco, hanno divelto cancellate e chiusure abusive di locali e rifugi alla ricerca di droga e armi. Hanno partecipato all'operazione di ripristino della legalità anche unità cinofile, militari della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia” e i carabinieri del Nas.

L'operazione dei militari dell'Arma, con il supporto aereo del nucleo elicotteristi di Catania, è scattata questa mattina dopo le 8,30 per consentire l'ingresso a scuola senza problemi: all’ultimo piano delle palazzine, in prossimità della terrazza, i Carabinieri hanno constatato la realizzazione di piccole stanze con pannelli in legno dove all’interno, con alcuni monitor e dispositivi di allertamento acustico, veniva monitorata la zona e si dava l'allarme in caso di presenza delle forze dell’ordine. 
Nel corso del servizio sono state sequestrate circa 50 dosi di marijuana, bilancini di precisione e  materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente; coltelli tra cui una katana; un fucile ad aria compressa di libera vendita, che sarà sottoposto ad accertamenti tecnici per verificare una sua eventuale modifica.
In alcuni box sull retro delle abitazioni, con i veterinari dell’Asp, sono stati controllati 4 cani molossi e 2 cavalli, privi dei microchip. Ai loro proprietari, tutti identificati, verranno elevate le conseguenti sanzioni amministrative.
Nel corso del servizio, inoltre, è stato denunciato Gianluca Genova, 30 anni, trovato in possesso di circa 10 dosi tra marijuana e hashish, un coltello a serramanico con lama di oltre 15 centimetri, ancora intrisa di stupefacente, di circa 6 mila euro di banconote di vario taglio, ritenute provento di vendita delle sostanze stupefacenti e del fucile ad aria compressa.

 

Categoria: