Nella zona della stazione

Anche a Siracusa le "scarpe volanti": semplice moda o messaggio?

Arrivano anche a Siracusa le "scarpe volanti": semplice moda o messaggio?
Si tratta dello Shoefiti, una tendenza diffusa in tutto il mondo. In alcuni casi viene utilizzato per marcare il territorio e segnalare zone di spaccio, in altri casi sono gli studenti che intendono in questo modo lasciare un segno del proprio passaggio o di un cambiamento importante

Scarpe di ginnastica con le stringhe allacciate e lanciate per aria per appenderli ai cavi della luce hanno fatto la loro comparsa anche a Siracusa, in Ortigia e nella zona della stazione, come documenta la foto. Si tratta dello Shoefiti, una tendenza diffusa in tutto il mondo che prende il nome dall'unione di shoe (scarpa) e la parte finale di graffiti. Sul significato di questa moda aleggiano molte leggende metropolitane: nei quartieri più malfamati degli Stati Uniti se ne servono per segnalare la zona di spaccio a clienti o per segnare il territorio rispetto alle bande rivali. In molti altri casi però l’intento sarebbe quello di lasciare un segno del proprio passaggio, dell’appartenenza a un determinato gruppo. Le scarpe appese per aria, allora, significherebbero un cambiamento importante – tanti ragazzi che vanno a vivere o studiare in un'altra città per qualche periodo, giovani laureati utilizzano questa pratica come rito per marcare un cambiamento forte, radicale nelle loro vite. Lasciare un segno del proprio passaggio o salutare il vecchio per il nuovo e sperare in un futuro radioso.

Categoria: