contro il razzismo

Canicattini Bagni, finanziato dallo Stato il progetto "Tutti inclusi"

Canicattini Bagni, finanziato dallo Stato il progetto "Tutti inclusi"
Il progetto finanziato prevede la realizzazione di tre azioni, dal 15 Gennaio al 10 Marzo, che coinvolgeranno la popolazione studentesca e la popolazione immigrata presenti nel territorio di Canicattini Bagni e Floridia e Siracusa.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha notificato al Comune di Canicattini Bagni un finanziamento di 10.000 euro per il progetto “Tutti inclusi – Azioni contro la discriminazione razziale”, secondo tra i 26 finanziati in tutta Italia con il punteggio di 90/100, ed unico per la Sicilia, presentato nel Novembre scorso.
Il progetto finanziato prevede la realizzazione di tre azioni, dal 15 Gennaio al 10 Marzo, che coinvolgeranno la popolazione studentesca e la popolazione immigrata presenti nel territorio di Canicattini Bagni e Floridia e Siracusa.
Si inizia con step laboratoriali propedeutici, strutturati (sceneggiatura, recitazione, riprese), finalizzati in tre giornate che si svolgeranno nelle ore pomeridiane all’interno degli istituti scolastici e delle strutture di accoglienza presenti a Canicattini Bagni, Floridia e Siracusa, con obiettivo la realizzazione del cortometraggio “Tutti inclusi”, con tema l’immigrazione forzata, l’integrazione, la discriminazione, la fragilità sociale e l’emigrazione.
Si prosegue con un concorso/contest “Cosa sento”, al quale parteciperanno gli studenti dei territori coinvolti e i giovani migranti minori non accompagnati delle comunità presenti nel territorio, per la produzione di opere grafiche inerenti lo stesso tema del cortometraggio, che verranno trasposte in due spazi espositivi all’interno delle scuole a cura di un writer professionista, con alla fine la realizzazione di una pubblicazione cartacea del materiale prodotto.
E si conclude con tre giornate di sensibilizzazione nelle scuole del territorio contro la discriminazione razziale, i pregiudizi, le false credenze e la cattiva informazione che riguarda sia i gruppi di cittadini immigrati che quelli italiani, con l’installazione della mostra del concorso “Cosa sento” e la proiezione del cortometraggio “Tutti inclusi”.

Categoria: