il dibattito

Siracusa, nuovo ospedale: Moscuzza boccia la proposta M5S

Siracusa, nuovo ospedale: per Moscuzza la proposta M5S è impercorribile
L'assessore all'Urbanistica la definisce "impraticabile, demagogica e chiara espressione di insipienza"

Impraticabile, demagogica e chiara espressione di insipienza. Così l'assessore all'Urbanistica del Comune di Siracusa, Antonio Moscuzza, definisce la proposta del deputato del M5S, Zito di realizzare il nuovo ospedale di Siracusa a Punta Santa Panagia.
"L'area in questione - dichiara Moscuzza - risulta ubicata al margine del tessuto urbano e in una zona ad alto valore paesaggistico e archeologico: siamo all'interno delle mure dionigiane e sopra una balza rocciosa, dove vige il livello di tutela tre, ovvero inedificabilità assoluta".
Riguardo i collegamenti l'assessore ricorda che quell'area è limitata da una vecchia strada senza alcuna arteria d'ingresso a Siracusa, e la via Franca Gianni, che non consente un collegamento agevole con l'ingresso da Siracusa nord. "Al contrario, l'area identificata alla Pizzuta, - continua l'assessore -
risulterebbe più adatta ad ospitare un intervento così importante, vista la possibilità dell'immediato collegamento con viale Scala Greca, arteria d'ingresso a Siracusa da nord e i molteplici punti di accesso al sito da parte di viabilità già esistente.
Sul piano economico l'eventuale risparmio in termini economici, prospettato da Zito, secondo Moscuzza non servirebbe a sanare le eventuali spese definite "astronomiche" per garantire una adeguata accessibilità.
Moscuzza ritiene, infine la proposta "poco riguardosa nei confronti di una libera scelta del Consiglio comunale, che, sia in commissione consiliare urbanistica che in aula consiliare, si è assunto l'onere di effettuare la scelta dell'area".

Categoria: