carabinieri

Francofonte, picchiava la madre per ottenere soldi e sigarette

Francofonte, picchiava la madre per ottenere soldi e sigarette
A portare all'arresto, eseguito dai Carabinieri di Francofonte, le prove fornite dalla vittima

Da due anni a suon di violenza e minacce, pretendeva dalla madre denaro o sigarette, provocando alla donna lesioni personali in più occasioni. E' finito in manette il pregiudicato B.F., 38 anni, con l'accusa di tentata estorsione, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.
A portare all'arresto, eseguito dai Carabinieri di Francofonte, le prove fornite dalla vittima. Tra gli episodi raccontati, l’uomo ha colpito la madre con pugni al volto e con morsi al braccio per costringerla a versagli una somma di denaro. In un altro caso, invece, l'ha colpita ripetutamente con pugni al volto, premendole il capo contro un televisore per obbligarla, senza alcun apparente motivo a ritirarsi in camera da letto. Ieri il Gip del Tribunale di Siracusa, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura, ha emesso una misura di ordine di custodia cautelare ritenuta necessaria per l’uomo, invalido civile per patologie psichiatriche, nonostante i suoi pregressi ricoveri ospedalieri presso reparti psichiatrici.
L’arrestato è stato sottoposto a ricovero provvisorio all'Asp di Siracusa.

Categoria: