prevenzione

Siracusa, giovani protagonisti al Salus Festival

Siracusa, giovani protagonisti al Salus Festival
Per il secondo anno nel capoluogo aretuseo

Ha aperto i battenti al Teatro comunale di Siracusa l’Ortigia Salus Festival alla presenza delle autorità locali, della società civile, di studenti, dirigenti ed insegnanti degli istituti secondari superiori “Gagini”, “Corbino”, Alberghiero e “Quintiliano”.
Testimonial del mondo dello sport, dello spettacolo, della scienza e delle cultura hanno lanciato dal palco il messaggio di prevenzione e di adozione dei corretti stili a tutela della propria salute.
La kermesse, ideata dal Cefpas di Caltanissetta, sotto l’egida dell’Assessorato regionale della Salute, quest’anno ha scelto di coinvolgere quattro città siciliane: Trapani, Siracusa, Caltanissetta ed Agrigento.
“La salute è il bene più prezioso che abbiamo" - ha affermato Salvatore Brugaletta commissario Asp Siracusa.
Sul palco si sono alternati gli studenti che nei panni di giornalisti hanno intervistato i campioni siracusani del mondo dello sport: per la pallanuoto Marcello Migliore, Sebastiano Di Caro, Valerio Vancheri e Cristian Napolitano, per la pallamano Adolfo Coppa, Andrea Izzi e Giuseppe Vinci, per il calcio Fernando Spinelli, Marco Turati, Lele Catania, Filippo Scardina e Tino Parisi, per gli sport individuali Stefano Barrera per la scherma, Pippo Cantarella pattinaggio, Giuseppe Gibilisco atletica e bob, Patrizia Maiorca profondismo subacqueo.
Ma la collaborazione tra il mondo scolastico e l’Asp va oltre al Salus Festival come rimarcato da Grazia Cassarisi rappresentante dell’Ufficio scolastico provinciale di Siracusa grazie a un protocollo d’intesa che prevede l’alternanza scuola-lavoro, la formazione e la sensibilizzazione dei giovani sulla prevenzione, dall’abuso di sostanze stupefacenti all’alcool, al fumo al gioco d’azzardo, alle stragi del sabato sera.
Gli studenti, inoltre, sono stati direttamente coinvolti in estemporanee di disegno a tema sul palcoscenico e di mostre fotografiche. Concorsi che sono stati premiati dalla giuria dei “campioni”.
All’ingresso del Teatro comunale sono stati allestiti stands e ambulatori aperti ai cittadini per effettuare visite, consulti medici e screening gratuiti grazie al personale sanitario dell’Asp e della Croce Rossa Italiana, mentre domani in occasione dell’Influ day sarà attivo anche l’ambulatorio per la vaccinazione antinfluenzale.
La giornata è proseguita con due conferenze dedicate al tema dell’ambiente, degli screening e della prevenzione della patologia oncologica e delle patologie croniche non tumorali da quelle cardiologiche a dismetaboliche quali obesità e diabete, alle broncopneumopatie croniche ostruttive alle cerebrovasculopatie.

Siracusa, giovani protagonisti al Salus Festival