Guardia di finanza

Palermo, mazzette per i Durc: sequestro beni a ex dirigente Inail

Palermo, mazzette per i Durc: sequestro beni a ex dirigente Inail
Il provvedimento riguarda immobili e conti correnti

Rilasciava con grande facilità i Durc, dietro pagamento di laute mazzette. Le indagini del Gico del nucleo di polizia tributaria di Palermo hanno fatto scattare un sequestro di beni per 516.000 euro a carico di Giuseppe La Mantia, ex vice direttore dell’Inail di Palermo, già direttore dell’ufficio di Termini Imerese.
Le mazzette solitamente venivano riscosse in ufficio, a volte il pagamento avveniva direttamente sui conti del funzionario intestati o su quelli di familiari o amici. In alcuni casi La Mantia veniva ricompensato con l'uso di auto di lusso o cellulari. Oltre alle accuse di corruzione e concussione il funzionario risponde anche di truffa all'Inail perché avrebbe attestato falsamente la propria presenza in ufficio e invitato alcuni dipendenti a distruggere documenti compromettenti durante la perquisizioni della Finanza negli uffici di Termini Imerese.

Categoria: