lavoro nero

Siracusa, 5 aziende sospese, 3 imprenditori denunciati, sanzioni

Siracusa, 5 aziende sospese, 3 imprenditori denunciati, sanzioni per 80.000 euro
Negli ultimi 15 giorni tra capoluogo e provincia i militari dell'Arma hanno eseguito 10 accessi ispettivi, Sanzioni per 80.000 euro

Dieci accessi ispettivi in cantieri di lavoro e attività commerciali in diversi Comuni della provincia di Siracusa sono stati eseguiti negli ultimi 15 giorni dai Carabinieri del N.I.L. con funzionari dell’Ispettorato Territoriale e tecnici del Servizio Prevenzione Salute in Ambiente di Lavoro dell’Asp.
Sono stati individuati 21 lavoratori in nero su 49 posizioni lavorative verificate; quasi un lavoratore su due è stato scoperto privo di ogni tutela previdenziale ed assicurativa. Cinque attività imprenditoriali sono state sospese per avere impiegato lavoratori in nero oltre la soglia del 20 % della forza lavoro presente al momento dell’accesso ispettivo. Il provvedimento è stato emesso a carico di un ristorante di Pachino, che aveva occupato 2 camerieri su 3 in nero. (66,6%);
di un ristorante di Siracusa che aveva occupato 2 camerieri su 8 in nero. (25%); di un'impresa edile di Rosolini che aveva occupato 3 manovali su 3 in nero. (100%); di un agriturismo di Palazzolo Acreide, che aveva occupato 3 operai su 4 in nero. (75%); di un B&B di Cassibile, che aveva occupato 1 cameriere su 3 in nero. (33%).
Tre imprenditori che avevano installato irregolarmente impianti di videosorveglianza per il controllo dei dipendenti, in violazione delle norme contenute nello Statuto dei Lavoratori e nel decreto legislativo di tutela della privacy sono stati deferiti.
Emesse sanzioni amministrative e ammende per quasi 80.000 euro.

Categoria: