Degustazioni

Da Siracusa a Ragusa sul "Treno del formaggio"

Da Siracusa a Ragusa sul "Treno del formaggio"
La giornata dedicata ai formaggi del Siracusano proseguirà all'Antico mercato di Ortigia -

Da Siracusa a Ragusa su un treno d'epoca, per partecipare alla “Festa dei formaggi iblei”.
Tutto questo avrà luogo domenica 24 settembre. All'iniziativa, promossa dalla Fondazione FS, dall'assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, dal ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e da Trenitalia, ha aderito l'assessorato comunale alle Attività produttive.
Partenza dalla stazione di Siracusa alle 8,30. I partecipanti viaggeranno su un convoglio composto dalle famose carrozze “Centoporte” trainate da una locomotiva diesel d’epoca D445. Prima del fischio del capostazione è previsto un breve momento illustrativo dell'evento.
Il viaggio fino a Ragusa sarà un percorso di degustazione di formaggi siracusani, selezionati da Slow Food Condotta di Siracusa. Si andrà dal Canestrato prodotto con latte di vacca, un Primosale aromatizzato con origano dell'Azienda agricola Italia, al Secondosale con l'aggiunta di pepe nero in grani dell'Azienda agricola “Antico Cuore Verde”. Ed ancora il Pecorino siciliano Secondosale con aggiunta di pepe nero in grani del Caseificio aziendale Merendino per arrivare alla degustazione della Provola siciliana dell'Agriturismo Giannavì. Il tutto accompagnato dalle marmellate offerte da “Extra Sicily”, una start up nata grazie al bando annuale del Comune.
All'arrivo a Ragusa si continua con un programma di visite e degustazioni a cura del Comune di Ragusa e di Slow Food Condotta di Ragusa.
La giornata dedicata ai formaggi del Siracusano proseguirà all'Antico mercato di Ortigia. Nell'ambito dell'appuntamento domenicale del Mercato del contadino, infatti, sono previsti momenti di animazione sul tema caseario sempre in collaborazione con Slow Food. Sarà un'anticipazione di un nuovo calendario di eventi enogastronomici voluti dal Comune per la promozione delle eccellenze locali e che si terranno sempre all'interno del Mercato del contadino a partire dall'1 ottobre.