gdf

Siracusa, sequestrati 3.249.000 prodotti nei negozi cinesi

Siracusa, lotta alla contraffazione: sequestrati 3.249.000 prodotti nei negozi cinesi
Ad Augusta e Lentini i sequestri più consistenti; a Noto prevale la vendita di prodotti non sicuri per l’igiene e la cura della persona. Trovate anche irregolarità nel lavoro, segnalato un lavoratore in nero

Negozi di proprietà dei cinesi passati al setaccio dalla Guardia di Finanza, sul territorio di Siracusa, Augusta, Avola, Noto e Lentini. Il bilancio di un'operazione che ha sicuramente segnato un pezzo di economia: sequestrati 3.249.571 articoli non sicuri, contraffatti e potenzialmente pericolosi.
Cosmetici, giocattoli, abbigliamento, materiale elettrico, accessori per auto, bigiotteria e altro ancora, tutti privi del marchio di conformità “CE” (spesso dissimulato dal logo “China export”).
Ad Augusta e Lentini i sequestri più consistenti; a Noto prevale la vendita di prodotti non sicuri per l’igiene e la cura della persona. Trovate anche irregolarità nel lavoro, segnalato un lavoratore in nero
Sono in corso ulteriori indagini volte all’individuazione dei canali di approvvigionamento della merce illecita rinvenuta per arrivare alla disarticolazione della catena logistica, organizzativa e strutturale delle filiere illecite. I titolari dei negozi ispezionati sono stati segnalati anche alla Camera di Commercio di Siracusa per le violazioni previste dal decreto legislativo n. 206 del 2005 (codice del consumo) per le quali sono previste sanzioni fino a 25.000 euro, nonché per la successiva confisca e distruzione dei prodotti sequestrati.

Categoria: