Progetto "EduFootprint"

Ferla, studenti a scuola di ecosostenibilità

Ferla, studenti a scuola di ecosostenibilità
Il progetto vede il coinvolgimento attivo degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Valle dell’Anapo” di Ferla e dell’Istituto Comprensivo di Palazzolo Acreide “V. Messina”

Anche a Ferla si celebra la settimana europea dell'energia sostenibile con progetto europeo EduFootprint, co-finanziato dal Programma Interreg Med 2014/2020. Il progetto vede il coinvolgimento attivo degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Valle dell’Anapo” di Ferla e dell’Istituto Comprensivo di Palazzolo Acreide “V. Messina” dove, è già in corso il monitoraggio delle “performance energetiche”.
"Tali azioni - spiega Michelangelo Giansiracusa, Sindaco del Comune di Ferla e Presidente dell'ATS Obiettivo Zero Valle degli Iblei - hanno come obiettivo la crescita delle performance gestionali degli edifici scolastici per migliorarne i consumi in termini di efficienza energetica, considerando non solo gli impatti energetici diretti degli edifici (es. il consumo elettrico), ma anche quelli indiretti (es. appalti pubblici, trasporti, forniture di beni di consumo, miglioramento della consapevolezza e dei comportamenti)". Il fine del progetto è testare e monitorare i dati energetici degli edifici scolastici in analisi, e promuovere una strategia energetica integrata replicabile in vari contesti, attraverso l’approccio Life Cycle Assessment (LCA), che considera il ciclo di vita completo di un edificio".
L’attività di testing si svolgerà anche negli altri 7 Paesi partner del progetto per mettere a punto un modello gestionale integrato “EduFootprint”.
Negli Istituti Comprensivi di Ferla e di Palazzolo Acreide, le attività di EduFootprint si svolgeranno fino al Febbraio 2019. Sono stati realizzati due video dove gli studenti coinvolti, attraverso la moderna tecnica dello storytelling, raccontano il ciclo di vita della carta, focalizzando l’attenzione su tematiche quali il consumo, la riduzione e il riciclo della stessa.

Categoria: